Quali pratiche bisogna fare per aprire un ecommerce? Serve la scia?

Commercio
Print

Aprire un negozio online risulta essere un tipo d’operazione che, almeno sulla carta, non richiede alcun tipo di procedura complicata.
Ecco come procedere per poter svolgere questa operazione in maniera rapida e corretta, con parecchia attenzione alle varie pratiche che bisogna svolgere.

 

L’apertura dell’attività sul web

 

Aprire un’attività online richiede attenzione e un procedimento che risulta essere abbastanza semplice da svolgere.
Bisogna mettere in risalto come, un’attività online specie se legata ad un negozio reale, rappresenta un tipo di procedura classica, ovvero dovrete ricordarvi che, la vostra società che opera sul web, dovrà essere registrata presso il Registro delle imprese.
L’aspetto online conta poco in questa prima fase: dovete infatti ricordarvi che, per poter riuscire ad operare correttamente, la pratica iniziale è quella di recarvi dal notaio e costituire la vostra società.
Questo particolare procedimento potrebbe richiedere una spesa che potrebbe essere elevata: per questo motivo, se non disponete di qualche migliaia di euro, dovrete semplicemente costituire una società con responsabilità limitate.
Una Srl risulta essere quindi la società ideale che potrete costituire e che vi permetterà di poter riuscire ad operare online senza alcun tipo di problematica.

 

La comunicazione all’Agenzia delle Entrate

 

Una volta che avete costituito la società, dovrete ovviamente essere in grado di operare online.
Per tale motivo, il passaggio consecutivo, consiste nella realizzazione della vostra piattaforma online.
Questa non è una vera e propria procedura burocratica che deve essere regolata da una serie di passaggi che vengono appunto dettati dalla legge.
Questa particolare scelta risulta essere libera ed ovviamente non vincolata da particolari tipi di limiti: il sito web deve essere quindi realizzato a seconda delle reali esigenze che si possono avere e che si vogliono riuscire a portare al termine con la realizzazione del sito web stesso.
Successivamente, una volta che il sito web viene costituito, la pratica che bisogna effettuate consiste nell’effettuare una nuova registrazione, stavolta alla Camera di Commercio, mediante il ComUnica, cosa che richiede pochissimi passaggi.
A questo punto, una volta che avete effettuato anche questo secondo passaggio, dovrete inviare all’Agenzia delle Entrate una nuova serie di informazioni che riguardano la vostra impresa.
Dovrete fornire, mediante modulo contenente tutti i dati, il nome ben dettagliato del proprio indirizzo web, che deve essere accompagnato dal nome della società che vi ha permesso di acquistare il dominio online.
Dovrete anche inviare un’altra informazione essenziale, ovvero il numero di telefono personale e quello dell’azienda, nonché l’indirizzo mail dell’azienda stessa.
In questo modo, per ogni comunicazione, l’Agenzia delle Entrate avrà una particolare base sulla quale potrà appoggiarsi e mediante la quale potrà contrattarvi per eventuali delucidazioni in merito alla vostra azienda.

 

La Scia e la Partita IVA

 

Altre due pratiche che risultano essere essenziali, e che voi dovrete svolgere in maniera corretta nel momento in cui decidete di aprire un ecommerce, risulta essere quello che consiste nell’inviare la SCIA allo Sportello Unico per le Attività Produttive.
Si tratta di un procedimento che risulta essere essenziale e che non deve essere scordato: la Segnalazione Certificata di Inizio Attività, ovvero la SCIA, vi permetterà di operare senza alcun problema.
Questo documento è essenziale visto che, il vostro scopo con l’ecommerce, risulta essere quello di effettuare la vendita, a privati o altre aziende o ad entrambe, di beni e servizi.
State quindi gestendo un tipo d’attività commerciale o comunque un’attività che, seppur opera sul web, ha un preciso inizio nel momento in cui, il portale, viene inserito online.
Infine, per poter operare correttamente, dovrete aprire anche una partita IVA.

Tutte queste particolari procedure potranno essere effettuate con maggior semplicità se decidete di affidarvi a Novapraxis, che vi seguirà nella realizzazione di tutte queste pratiche e vi permetterà di evitare degli errori che risultano essere tutt’altro che piacevoli da svolgere e che potrebbero compromettere la vostra attività online.

Creazione Siti WebSiti Web Roma